Archive for giugno 2012

I combattimenti tra gladiatori nel Colosseo

giugno 27, 2012

Nell’Anfiteatro Flavio, universalmente conosciuto come il Colosseo, nel pomeriggio si svolgevano i combattimenti di gladiatori. Questi erano particolari lottatori dell’antica Roma che derivavano il proprio nome dal gladio, una piccola spada corta usata spesso nei combattimenti. I gladiatori romani erano per la maggior parte prigionieri di guerra, schiavi o condannati a morte; agli spettacoli, tuttavia, partecipavano anche uomini liberi attratti dalle ricompense e dalla gloria. Le sfide tra gladiatori iniziavano con una parata dove i gladiatori entravano in scena su carri o a piedi seguiti da un gruppo di suonatori; giunti sotto la tribuna dell’imperatore, lo salutavano con le parole “Ave Cesare, morituri te salutant” (“Ave o Cesare, coloro che si apprestano a morire ti salutano”), poi si dirigevano verso l’organizzatore dei giochi il quale esaminava le armi che erano diverse in base alla categoria del lottatore. A volte gli attacchi, dopo aver reso le armi inoffensive, erano solamente simulati ma nella maggior parte dei casi i combattimenti erano duri e sanguinosi e si concludevano con la morte di uno dei gladiatori. Se il gladiatore sconfitto rimaneva ferito poteva chiedere la grazia alzando il braccio, allora il pubblico invocava la salvezza o la morte presso l’autorità presente sul palco imperiale, mostrando il pollice rivolto verso il basso, o sventolando un fazzoletto bianco. I vincitori venivano premiati con palme d’oro, denaro e dall’immensa popolarità conseguita soprattutto tra le donne; se il gladiatore vincitore era uno schiavo, dopo dieci vittorie, gli era resa la libertà; egli allora poteva decidere se continuare a combattere per soldi o intraprendere altre attività come ad esempio l’istruttore nelle scuole per gladiatori. Un altro gioco molto amato dal pubblico erano le “venationes” dove i gladiatori lottavano contro belve feroci come elefanti, ippopotami, leoni, tori, tigri, pantere e leopardi. Ancora oggi, uomini travestiti da antichi gladiatori affollano lo spazio antistante il Colosseo, in modo da rievocare i combattimenti che qui si svolgevano, sebbene ci sia stata un’ordinanza che ne vieta la presenza…

Annunci

Divertimento gratuito lungo il Tevere durante tutta l’estate romana

giugno 15, 2012

Lungo il Tevere Roma” è una delle manifestazioni più seguite dell’estate capitolina ed è giunta all’11esima edizione: da oggi fino al 2 settembre riaprono gratuitamente al pubblico le attività  di svago sul fiume della Capitale. Quest’anno arte, creatività e intrattenimento si mescolano con un ricco laboratorio di cose da fare e vedere tra musica, arte, gastronomia e comicità. Benessere urbano, ecologia e servizi: è questa la formula vincente dell’undicesima edizione, organizzata dall’associazione culturale Vela d’Oro. Un laboratorio di idee, di cose da fare e imparare (sempre gratuite) sotto le stelle, una piccola città nella città dove tutti, bambini, giovani, adulti, anziani, uomini e donne potranno essere interattivi con le mille attività che troveranno sulle sponde del Tevere: proposte commerciali e gastronomiche su bancarelle e nei ristoranti all’aperto, ma anche numerose iniziative culturali, artistiche e d’intrattenimento familiare per soddisfare tutti i gusti. Per informazioni e programma consultare il SITO DELLA MANIFESTAZIONE.

Il Certificato di eccellenza di TripAdvisor 2012

giugno 1, 2012

Ecco, nell’immagine, il prestigioso Certificato di eccellenza di TripAdvisor 2012 ottenuto da Hotel Centrale per il secondo anno consecutivo. “Mostratelo con orgoglio e fate in modo che i vostri ospiti non possano fare a meno di notarlo. Auguriamo a Hotel Centrale di proseguire lungo la strada del successo per tutto il 2012” dichiara lo staff di TripAdvisor.

Abbigliamento e accessori vintage in via del Governo Vecchio, dietro piazza Navona

giugno 1, 2012

Una delle strade caratteristiche del centro di Roma, ottima per lo shopping e regina del vintage, è via del Governo Vecchio, vicino a Piazza Navona e Campo dei Fiori. Oltre ai locali, si trovano infatti negozietti senza insegna che propongono abbigliamento e accessori di seconda mano, particolarmente degli anni ’60 e ’70. In mezzo, a volte, ad una grande confusione, si possono trovare abiti, jeans, giubbotti, cappotti, impermeabili, pelletteria, occhiali e scarpe, sia firmati che non, alcuni in buono stato, altri più ‘vissuti’, compresi pezzi unici; i prezzi sono medi (anche in rapporto alla firma dell’oggetto), ma è possibile contrattare.  Questa via è frequentata da ogni tipo di persone, romani e turisti di ogni fascia d’età, che possiede però la nostalgia delle ‘vecchie cose’, fatte come ormai non si fa più… Dichiara Cinzia su Roma Today, la proprietaria da qualche decennio di una storica boutique vintage di via Governo Vecchio, “qui è rappresentata la storia del costume italiano. Non compriamo merce dai privati, tutto ciò che vendiamo proviene da grossi magazzini fuori Roma; lì effettuiamo la ‘prima scelta’ su merce in ottimo stato che poi io mi diverto a riadattare e ad aggiustare per ridarle nuova vita”.