I combattimenti tra gladiatori nel Colosseo

Nell’Anfiteatro Flavio, universalmente conosciuto come il Colosseo, nel pomeriggio si svolgevano i combattimenti di gladiatori. Questi erano particolari lottatori dell’antica Roma che derivavano il proprio nome dal gladio, una piccola spada corta usata spesso nei combattimenti. I gladiatori romani erano per la maggior parte prigionieri di guerra, schiavi o condannati a morte; agli spettacoli, tuttavia, partecipavano anche uomini liberi attratti dalle ricompense e dalla gloria. Le sfide tra gladiatori iniziavano con una parata dove i gladiatori entravano in scena su carri o a piedi seguiti da un gruppo di suonatori; giunti sotto la tribuna dell’imperatore, lo salutavano con le parole “Ave Cesare, morituri te salutant” (“Ave o Cesare, coloro che si apprestano a morire ti salutano”), poi si dirigevano verso l’organizzatore dei giochi il quale esaminava le armi che erano diverse in base alla categoria del lottatore. A volte gli attacchi, dopo aver reso le armi inoffensive, erano solamente simulati ma nella maggior parte dei casi i combattimenti erano duri e sanguinosi e si concludevano con la morte di uno dei gladiatori. Se il gladiatore sconfitto rimaneva ferito poteva chiedere la grazia alzando il braccio, allora il pubblico invocava la salvezza o la morte presso l’autorità presente sul palco imperiale, mostrando il pollice rivolto verso il basso, o sventolando un fazzoletto bianco. I vincitori venivano premiati con palme d’oro, denaro e dall’immensa popolarità conseguita soprattutto tra le donne; se il gladiatore vincitore era uno schiavo, dopo dieci vittorie, gli era resa la libertà; egli allora poteva decidere se continuare a combattere per soldi o intraprendere altre attività come ad esempio l’istruttore nelle scuole per gladiatori. Un altro gioco molto amato dal pubblico erano le “venationes” dove i gladiatori lottavano contro belve feroci come elefanti, ippopotami, leoni, tori, tigri, pantere e leopardi. Ancora oggi, uomini travestiti da antichi gladiatori affollano lo spazio antistante il Colosseo, in modo da rievocare i combattimenti che qui si svolgevano, sebbene ci sia stata un’ordinanza che ne vieta la presenza…

Annunci

Tag: , , , , , , , ,

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: