Archive for aprile 2013

La musica di Wagner al Teatro dell’Opera di Roma

aprile 29, 2013

RienziPer celebrare il 200esimo anniversario della nascita di Richard Wagner, il Teatro dell’Opera di Roma mette in scena il 9 maggio 2013 “Rienzi, l’ultimo dei tribuni”, opera raramente rappresentata in Italia (è da 30 che non si vede nel nostro Paese), che il musicista compose in giovane età, tra il 1837 e il 1840. L’opera tragica in cinque atti, con libretto di Richard Wagner dal romanzo di Edward Bulwer Lytton, racconta la vicenda storica di Cola di Rienzo, il notaio romano del Trecento che negli anni centrali del secolo tentò di restaurare in città la Repubblica sul modello dell’antica Roma. L’opera che si rivelò un trionfo per il giovane musicista si potrà godere per 4 sere (dalle ore 19) al teatro dell’Opera di Roma in via Beniamino Gigli 7, in lingua originale con sovratitoli in italiano. PER INFORMAZIONI.

To celebrate the 200th anniversary of the birth of Richard Wagner, the Teatro dell’Opera di Roma producess on May, 9 2013 “Rienzi, the Last of the Tribunes”, a work rarely performed in Italy (missing for 30 years in our country), which the composer wrote at a young age, between 1837 and 1840. The tragic opera in five acts, with a libretto by Richard Wagner on the novel by Edward Bulwer Lytton, tells the historical life of Cola di Rienzo, the notary Roman of the Fourteenth century that in the middle years of the century tried to restore in the city the Republic on the model of  ancient Rome. You can enjoy the work that turned out to be a triumph for the young musician for 4 nights (at 7 pm) at the the Teatro dell’Opera di Roma in Via Beniamino Gigli 7, in the original language with Italian subtitles. FOR INFORMATION.

Annunci

Ponte del 25 aprile 2013 a Roma: cultura, divertimento e shopping

aprile 22, 2013

Via Corso RomaRoma propone sempre molte cose da fare ai visitatori e turisti ma l’offerta di eventi è ancora più ricca durante i ponti; per quello del 25 aprile 2013, si va dalla mostra a cielo aperto in una delle più suggestive strade della città, via Margutta, con “Via Margutta: i cento pittori in mostra per la 93esima edizione” (dal 24 al 28 aprile, ore 10 – 21), all’arte giapponese alla  Galleria d’Arte Moderna: protagoniste di “Arte in Giappone 1868-1945” sono la pittura tradizionale nihonga e le arti decorative giapponesi moderne. Numerosi saranno anche gli spettacoli teatrali e musicali; all’Auditorium Parco della Musica, proprio il 25 aprile, vi saranno Vinicio Capossela alla Sala Sinopoli e Cristiano Dé Andrè alla Sala Santa Cecilia. Nei pomeriggi del 24 e 25 Aprile l’Arteballetto presenterà invece al Teatro Olimpico due spettacoli del repertorio russo in onore della genialità di Stravinskij. Chi invece volesse dedicarsi allo shopping, può farlo in tante vie; una delle più commerciali è via del Corso, che unisce piazza Venezia a piazza del Popolo e misura all’incirca 1,6 chilometri. Qui si trovano negozi con ogni tipo di articolo (soprattutto abbigliamento) a prezzi medi e bassi e presto qui sorgerà un Apple Store… PER SAPERE DI PIU’ SUGLI EVENTI A ROMA DEL 25 APRILE 2013.

Rome always offers plenty to do to visitors and tourists but the offering of events is even richer during the bridges; for that of  25 April 2013, it ranges from the open-air exhibition in one of the most beautiful streets of the city, via Margutta , with “Margutta: the hundred painters on display for the 93rd edition” (from April 24 to 28, opening hours: 10 am – 9 pm), to the Japanese art at the Gallery of Modern Art: the protagonists of “Art in Japan 1868-1945” are the traditional painting nihonga and the decorative modern Japanese arts. There will also be many theatrical and musical performances; at the Auditorium Parco della Musica, precisely on April 25, there will be Vinicio Capossela at the Sala Sinopoli and Cristiano De Andrè at the Sala Santa Cecilia. In the afternoons of  24 and 25 April the Arteballetto will present at the Teatro Olimpico two performances of the Russian repertoire in honor of the genius of Stravinsky. Those who want to go shopping, can do it in many streets; one of the most commercial is Via del Corso, which connects Piazza Venezia to Piazza del Popolo and measures about 1.6 km. There are shops with all kinds of items (especially clothing) at average prices and here will soon rise an Apple Store… LEARN MORE  ABOUT  THE EVENTS IN ROME ON APRIL 25, 2013.

21 aprile: Natale di Roma, per festeggiare la fondazione della città

aprile 16, 2013

Natale di Roma 2013Roma, secondo la leggenda, fu fondata da Romolo il 21 aprile del 753 A.C. (il calendario romano era infatti fondato su questa data, “ab urbe condita”);  per festeggiare il 2.766esimo compleanno, anche quest’anno il Gruppo Storico Romano ha organizzato numerosi eventi per il Natale di Roma che si svolgerà sabato 20 e domenica 21 aprile 2013. In una mescolanza tra sacro e profano, vi saranno rappresentazioni in costume, eventi popolari e manifestazioni ludiche. Saranno presenti 2.000 rievocatori appartenenti a 53 associazioni provenienti da 11 Paesi europei che daranno vita al più grande evento di rievocazione storica in Europa. Con il programma degli eventi si partirà il 20 aprile alle 15 con il “Commissio Ferarvm”, l’accensione di tre bracieri davanti alla dea Roma in Campidoglio, mentre l’evento principale  sarà “Le stelle di Roma” che si terrà il 21 aprile alle 20.30, in via dei Fori Imperiali. Sul palco saranno presenti numerosi artisti e per l’occasione i musei civici saranno aperti ai visitatori con ingresso gratuito. Anche la giornata di domenica  21 aprile sarà ricca di eventi: al Circo Massimo alle 11.30 ci sarà la partenza del Corteo Storico (percorso: Circo Massimo, Via del Teatro di Marcello, Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, Colosseo, Circo Massimo) e dalle 15 alle 18.30 avverrà l’esibizione dei gruppi di rievocazione storica. Alle 23, sempre nel giorno del compleanno della città eterna, i fuochi d’artificio e le proiezioni di luci e colori ai mercati di Traiano concluderanno la serata. CONSULTA IL PROGRAMMA COMPLETO DEGLI EVENTI.

Rome, according to legend, was founded by Romulus on 21 April 753 BC (the Roman calendar was in fact founded on this date, “ab urbe condita”); to celebrate her 2.766th birthday, this year the Gruppo Storico Romano has organized several events for the ‘Christmas of Rome’, which will take place on Saturday 20 and Sunday 21 April 2013. In a mixture of sacred and profane, there will be in costume representations, popular and recreational events. 2.000 re-enactors from 53 Associations and from 11 European countries will create the largest event of historical reenactment in Europe. The program of events will start on April 20 at 3 pm with the “Commissio Ferarvm”, the lighting of three braziers in front of the goddess Roma in the Capitol, while the main event will be “The stars of Rome” that will be held on April 21 at 8.30 pm, in via dei Fori Imperiali. On stage there will be many artists and, for the occasion, civic museums will be open to visitors with free admission. Even the day of Sunday, April 21, will be full of events: in the Circus Maximus at 11.30 am there will be the departure of the Corteo Storico (path: Circus Maximus, Via del Teatro di Marcello, Piazza Venezia, Via dei Fori Imperiali, the Colosseum, Circus Maximus) and from 3 to 6.30 pm thereb will be the exhibition of historical re-enactment groups. At 11 pm, still on the birthday of the eternal city, the fireworks and projections of light and color to the markets of Trajan will conclude the evening. READ THE FULL PROGRAMME OF EVENTS.

La tomba di San Pietro

aprile 9, 2013

Tomba di San PietroDivenuta famosa perché visitata pochi giorni fa (nel pomeriggio del Lunedì dell’Angelo) da papa Francesco, il primo a scendere negli scavi della Necropoli vaticana, la tomba di Pietro è ubicata nelle grotte vaticane, in corrispondenza dell’altare della Basilica di San Pietro. Qui, sui declivi del colle Vaticano, una volta si trovava il Circo, iniziato da Caligola e terminato da Nerone. Al centro c’era l’obelisco fatto portare dall’Egitto che dal 1586 venne trasferito in Piazza San Pietro, dove si trova ancora oggi. Nell’area adiacente al circo vi era una serie di tombe, tra le quali quella di Pietro; le fonti testimoniano infatti che, dopo aver subito il martirio, l’Apostolo venne sepolto sul vicino colle Vaticano. Qui i Cristiani, accusati di essere i responsabili del grande incendio che distrusse Roma nel 64, furono vittime di Nerone e qui si raccolsero per superare il tragico momento. Quando Costantino, all’inizio del IV secolo, edificò l’antica basilica di San Pietro, scelse il terreno sul quale sorgeva la necropoli. Col tempo altri monumenti, sempre più imponenti e preziosi, sostituirono la basilica costantiniana; si edificarono infatti l’altare di Gregorio Magno (590-604), l’altare di Callisto II (1123) e, nel 1594, l’altare di Clemente VIII, successivamente coperto dal baldacchino del Bernini sotto la grandiosa cupola michelangiolesca. La tradizione vuole che la tomba di Pietro rimanesse per tutti questi secoli esattamente sotto tutti questi monumenti. La sua scoperta si deve a Pio XII Pacelli (1939-1958): sotto la Basilica vaticana venne infatti alla luce la tomba di Pietro, una modesta sepoltura sulla quale, cent’anni dopo il martirio dell’Apostolo, fu costruita una piccola edicola funeraria già meta di devoti pellegrinaggi. La straordinaria successione dei monumenti eretti attorno e sopra l’edicola del II secolo costituisce un’eloquente e tangibile testimonianza di duemila anni di devozione e di storia incentrata sull’umile sepoltura di Pietro.

Peter’s tomb has become famous because Pope Francis, the first out in the excavations of the Necropolis Vatican, has visited it a few days ago (on the afternoon of Easter Monday). Peter’s tomb is located in the Vatican grottoes, in correspondence to the altar of St. Peter’s Basilica. Here, on the slopes of the Vatican hill, once stood the Circus, begun by Caligula and finished by Nero. In the middle of it there was the obelisk brought from Egypt that in 1586 was transferred to St. Peter’s Square, where it still is today. The area adjacent to the circus was filled with a series of tombs, including that of Peter; the sources testify that, after having suffered martyrdom, the Apostle was buried on the hill near the Vatican. Here the Christians, accused of being responsible for the great fire that destroyed Rome in 64, were victims of Nero and gathered here in order to overcome the tragic moment. When Constantine, in the early fourth century, built the ancient basilica of St. Peter, he chose the land on which stood the necropolis. Over time, other monuments, even more impressive and valuable, replaced the Constantinian basilica: it was in fact built the altar of Gregory the Great (590-604), the altar of Calixtus II (1123) and, in 1594, the altar of Clement VIII, later covered by a canopy of Bernini that stands under the magnificent dome by Michelangelo. Tradition has it that Peter’s tomb remained for all these centuries exactly under all these monuments. Its discovery is due to Pius XII Pacelli (1939-1958): in the Vatican Basilica was found the tomb of Peter, a modest grave on which, a hundred years after the martyrdom of the Apostle, was built a small funerary shrine already visited by devout pilgrims. The extraordinary succession of monuments erected around and over the shrine of the second century bears eloquent and tangible testimony of  two thousand years of devotion and story focused on the humble grave of Peter.